“COMBINE AL FEDERALE !”

Cronaca semiseria dalla partita di pallone tra amministratori e nuovi concittadini atto finale di “Ottobre Africano”. E’ finita 5-5, ma quel rigore fischiato da De Matteis…

SAM_5678Sono cose che non vorremmo mai vedere su un campo di calcio! Una combine così scandalosa da vedere coinvolto perfino uno stimato arbitro della sezione Aia di Parma come il sig. Stefano De Matteis, capogruppo di una nota compagine politica  al quartiere di San Pancrazio! Il “novello Michelotti”, signore in fucsia, dopo i cinque ed oltre minuti di recupero sui regolamentari 25’ (2 tempi 8 contro 8), complice una leggera pinguedine di troppo, non riuscendo più a reggere i sostenuti ritmi della gara, ha portato il fischietto alla bocca – memore del fatto che gli erano giunte pesanti pressioni che quella gara dovesse finire pari, ed invece i Muncipalizzati si ostinavano a vincere 5-4 e i gialloblù fratelli di Mariga non ne volevano proprio sapere di segnare – e ha decretato un calcio di rigore che neppure il galeotto Moreno sarebbe stato capace di inventare… E così, davvero meritatamente, la selezione dell’Ottobre Africano, come da copione è riuscita a chiudere in parità: 5-5…

SAM_5638E dire che il povero De Matteis, all’inizio, era stato fatto oggetto di una contestazione razzista da parte degli africani: “Non vogliamo che ci diriga un bianco. Vogliamo un asiatico o un indio americano.” Non trovandone in circolazione il nostro ha potuto arbitrare, mettendo in mostra uno silhouette davvero invidiabile.
Dominatore per i bianchi – e qui non facciamo i razzisti, ma è solo una nota di colore, giacché candida, sebbene “sporcata” dalla scritta dello sponsor Silvano era la casacca dei Comunali – è stato il dipendente del dipartimento SAM_5643benessere-giovanile Max Ravanetti, qualche anno fa volto televisivo a Tv Parma, nei panni di opinionista tifoso – il quale gliene ha fatti ben tre. Razzista, lui, che si sfoga così… Un’altra delle marcature dei nostri è appannaggio di Assirelli, dirigente servizio sicurezza. E fanno quattro. Il quinto? Mamma mia non ricordo: dovremo attendere il report ufficiale di Matteo Agoletti (altri consiglieri di Impegno per Parma schierati Benecchi e Coli), che pubblicheremo non appena ci perverrà, dal momento che si è incaricato di farci pervenire il tabellino esatto della tenzone. Ma dai commenti che abbiamo registrato migliore in campo è stato Allodi (commercio), vero faro della manovra aSAM_5662 centrocampo. Più impalpabile la prova di Rubini dirigente dell’Agenzia alla Sanità. Sanità? Come possiamo dimenticarci degli infortunati. Sul bollettino figura il nome di Alberto Monguidi, già, l’ex capo ufficio stampa di recente tornato all’ovile (cioè in Municipio) come capo della comunicazione, espressamente richiesto dal Sindaco Vignali, anche se, come ci aveva specificato in una intervista che per millanta motivi non abbiamo ancora diffuso, lui è al servizio dell’intero consiglio comunale e non della sola Giunta. Ebbene, sfidiamo la legge sulla privacy per avvertire i tanti suoi aficionado, che purtroppo si è infortunato: “Ho sentito una puntina tra il primo ed il secondo tempo. Ma temo proprio di essermi stirato…” Assente l’atleta Fabio Fecci (che aveva pure disertato il precedente impegno ufficiale a Firenze contro i colleghi locali, prologo di Fiorentina-Parma sotto gli occhi del neo CT Prandelli) gli assessori presenti erano Lorenzo SAM_5663Lasagna e Giuseppe Pellacini. Degli Africani imperdibile il calciatore degli amatori che è arrivato solo nel finale, di cui non cui ci sovviene il nome, ma che ha creato davvero scompiglio nella difesa di casa e da citarsi, anche perché è l’unico del quale siamo riusciti a straoppare una identità il capitano Cleo Phas. rappresentante comunità del Burkina Faso. Gli ospiti si sono schierati con le casacche gialloblù a strisce verticali (ex “Presidenziale”) gentilmente messe a disposizione dal Parma FC, per intercessione del Direttore SAM_5664Organizzativo Corrado Di Taranto e del responsabile delle relazioni esterne e presidenziali Mirco Levati. Grazie anche all’altro Mirco, il magazziniere ex capo ultrà Lori, il quale per questioni di religione ha pensato che fosse più politically correct non fornire loro la Crociata, che comunque rimane la vera casacca ufficiale del Parma. Tutti gli altri sono surrogati…
Conclusa la cronaca semiseria, cerchiamo di ricomporci un attimo per dire che, onestamente, quello che abbiamo riferito in apertura gridando allo scandalo è stato, al contrario un genuino segnale di accoglienza prima e perfetta integrazione poi tra parmigiani effettivi ed acquisiti, la degna chiusura di una manifestazione, appunto Ottobre Africano, che ogni anno l’Amministrazione Comunale propone attraverso un percorso di incontri, presentazioni, libri e concerti per renderci più famigliare la cultura africana. Alla fine buffet e brindisi per tutti grazie ad Engioi che gestisce il rinnovato impianto dedicato a Stefano Vezzani, assassinato 25 anni fa. (gabriele majo)

SAM_5657ULTIMA ORA

NEL FRATTEMPO E’ PURE ARRIVATO IL TABELLINO UFFICIALE DELLA GARA, CON EQUILIBRATE NOTE DI COMMENTO, A CURA DI MATTEO AGOLETTI. PROVATE A CONFRONTARLO CON LA CRONACA SEMISERIA DI CUI SOPRA E FORSE RIUSCIRETE A RIVIVERE AD OCCHI CHIUSI UNA MATTINATA DI CUORE E PALLONE…

TABELLINO GARA

Parma – Africa 5-5

Campo ex Federale ore 11.30

Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni

Parma: Masini, Allodi, Monguidi, Agoletti, Pellacini (cap), Coli, Benecchi, Rubini, Lasagna, Ravanetti, Assirelli.

Africa: TheBly, Hemon, Yaoanaaud, Agrtasivi, Abdoulaye, Kamto, Jacones,Shiane, Okusn, Yakubu, Djambeu, Atangana, Dioma. SAM_5656

Si è svolta questa mattina presso l’impianto sportivo dell’Ex Federale l’incontro di calcio celebrativo della chiusura dell’iniziativa “Ottobre Africano” promossa dal Comune di Parma, tra le squadre rappresentative del Comune di Parma e delle associazioni africane presenti nella nostra città.

In campo in maglia bianco nera l’amministrazione comunale capitanata dall’assessore al patrimonio Giuseppe Pellacini nel ruolo di ala sinistra, in porta Jacopo Masini, l’assessore Lorenzo Lasagna nella doppia veste di giocatore – allenatore SAM_5668schierato sulla linea difensiva insieme al responsabile dell’ufficio stampa ed ex Parma calcio Alberto Monguidi e direttamente dal settore commercio il dirigente Andrea Allodi. Fascia mediana del consiglio comunale con Matteo Agoletti, Massimo Coli e Mario Benecchi, esterni i dirigenti Matteo Rubini e Antonio Assirelli. Unica punta, dall’archivio giovani artisti, bomber Massimiliano Ravanetti.

Risponde la formazione africana in maglia gialloblu capitanata da Cleophas Atangana con un 3-4-3 votato all’attacco.

SAM_5637Dirige l’incontro il sig. Stefano De Matteis della sezione di Parma, nonché capogruppo di Impegno per Parma al quartiere San Pancrazio.

Gara corretta e ben giocata da entrambe le formazioni che hanno offerto spettacolo al pubblico presente. Buona gara degli africani che forti sul piano fisico e veloci sulle ripartenze hanno più volte messo in difficoltà gli avversari. La squadra comunale dal canto suo ha tenuto il possesso di palla e ha sfruttato gli spazi lasciati dalla difesa africana con un SAM_5644grande Max Ravanetti autore di una tripletta da fuori casse. Partita sostanzialmente equilibrata che pareva volgesse al pareggio quando a due minuti dalla fine la squadra del Comune è andata in vantaggio con un traversone di Assirelli. Il pareggio è giunto però al terzo minuto di recupero quando il direttore di gara De Matteis ha decretato un calcio di rigore a favore degli africani a causa di un intervento irregolare di Monguidi. Pareggio degli africani e gara che termina sul 5 – 5. Poi tutti negli spogliatoi e a festeggiare insieme nel terzo tempo della gara.

 

ALTRE FOTO

SAM_5633SAM_5634

SAM_5635SAM_5636

SAM_5640SAM_5641

SAM_5642SAM_5645

SAM_5648SAM_5649

SAM_5650SAM_5651

SAM_5652SAM_5653

SAM_5654SAM_5655

SAM_5656SAM_5658

SAM_5659SAM_5660

SAM_5661SAM_5665

SAM_5666SAM_5667

SAM_5668SAM_5669

SAM_5670SAM_5671

SAM_5672SAM_5673

SAM_5674SAM_5675

SAM_5676SAM_5677

SAM_5679SAM_5680

SAM_5681SAM_5682

SAM_5683SAM_5684

SAM_5685SAM_5686

SAM_5687SAM_5688

SAM_5690SAM_5691

SAM_5689

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI