GLI AMMINISTRATORI SCELGONO LA CROCIATA

Il retour match di Parma-Fiorentina dei “municipalizzati” illustrato stamani da Agoletti. L’emozione di Caselli: “Un privilegio poter indossare la storica casacca in un match arbitrato da Michelotti” – Guarda i video amatoriali con le interviste esclusive e la fotogallery dal Palazzo Municipale
SAM_3440La vita va avanti lo stesso. Faceva uno strano, ma piacevole effetto, a poche ore dalla rovinosa caduta interna con il Lecce, vedere con quanta ammirazione, stamane nella sala stampa del Palazzo Municipale, veniva osservato un esemplare della storica Maglia Crociata – per la precisione quella dell’ultimo acquisto, il regalo del tifoso Ghirardi a sé stesso e a tutti gli altri supporter, cioè Amauri – portata dal responsabile delle relazioni esterne Mirco Levati alla presentazione del retour match di Parma-Fiorentina tra amministratori comunali, che si svolgerà, come preannunciato ieri in anteprima da www.stadiotardini.com, domenica mattina (6 febbraio) alle 10.30 a Fognano… (Continua all’interno)

Parma_Comune[2]All’andata i “Muncipalizzati” ducali – usciti sconfitti (3-2 in rimonta), ma applauditi per il calcio malvasia (quello champagne pare non tiri più…) – si schierarono con i colori sociali gialloblù, simbolo della città. Ma gli organizzatori, spronati da Fabrizio Pallini, mecenate del simbolo – dal momento che per pura passione ha fatto stampare nell’ultimo anno, tramite l’Associazione I Nostri Borghi di cui è presidente, oltre 2.500 Bandiere Crociate di ogni dimensione, consegnate gratuitamente soprattutto a bambini e ragazzi, per tramandare la tradizione – stavolta hanno chiesto ed PALLINI BANDIERA CROCIATAottenuto dalla Società la fornitura (in prestito con diritto di riscatto da parte del club) della muta bianco-crociata, da indossare con orgoglio e con emozione contro i gigliati (pure annunciati con la storica casacca viola). L’iniziativa bi-partisan ha il placet di maggioranza e minoranza, come testimonia l’entusiasmo del consigliere Matteo Caselli: “Io sono un tifoso del Parma e per me è sempre un onore e un’emozione poter indossare questa storica Casacca, stavolta, tra l’altro, agli ordini di un fischietto internazionale come Michelotti”. Parole pronunziate in SAM_3451conferenza e poi ripetute in esclusiva per noi (clicca qui per vedere il video amatoriale). Caselli ci starebbe a perdere anche 15-0 pur che ce la possa fare, nel pomeriggio, il Parma vero, quello di Marino. L’organizzatore Matteo Agoletti, invece, la butta sulla cabala: “Abbiamo una grande responsabilità: all’andata la nostra sconfitta mattutina precedette quella pomeridiana del Parma FC, dunque dobbiamo vincere, per fare da volano all’importantissimo incontro pomeridiano che li attende.” (Clicca qui per vedere il video amatoriale). Dal tavolo dei relatori Mirco Levati SAM_3447non nasconde la situazione: “Il Parma FC appoggia l’iniziativa che si pone come un bel momento di aggregazione ed aiuta a sdrammatizzare.” L’evento ha anche l’appoggio dell’Aia di Parma, rappresentato in conferenza da Romano Martini, che ha scelto per l’occasione l’arbitro più prestigioso della sezione, l’internazionale Alberto Michelotti. Saranno 30 i rappresentanti della municipalità viola invitati a proseguire il “gemellaggio” sportivo. Come dicevamo domenica mattina scenderanno in campo, alle 10.30, nell’impianto di Fognano. Poi tutti ad assistere SAM_3445al match Parma-Fiorentina. Il Parma Calcio, partner di questa originale iniziativa, aprirà per l’occasione le porte del Tardini agli amministratori impegnati in campo e vestirà la selezione parmigiana con la divisa ufficiale dei crociati. Alle “convocazioni”, diramate dal consigliere comunale Matteo Agoletti, che a propria volta sarà in campo, hanno già risposto diversi colleghi che siedono in Consiglio comunale. Scenderanno in campo: Francesco Arcuri, Mario Benecchi, Masssimo Coli, Roberto Agnetti, Mario Taliani, Stefano Bianchi, Matteo Caselli e Franco Bertorelli. SAM_5674Per quanto riguarda i componenti di giunta giocheranno gli assessori Fabio Fecci, Giuseppe Pellacini e Lorenzo Lasagna che si metteranno a disposizione di “mister” Paolo Pizzigoni. Sugli spalti a tifare per la rappresentanza parmigiana, hanno assicurato la loro presenza l’assessore Cristina Sassi e il consigliere Giorgio Pagliari. A vestire la casacca crociata, infine, ci sarà anche il segretario generale, Michele Pinzuti. (Gabriele Majo)


I VIDEO AMATORIALI CON LE INTERVISTE ESCLUSIVE A MATTEO CASELLI E MATTEO AGOLETTI (sotto la fotogallery amatoriale)

FOTOGALLERY AMATORIALE DAL PALAZZO MUNICIPALE
CLICCARE SULLE SINGOLE IMMAGINI PER VEDERLE INGRANDITE
SAM_3440SAM_3442
SAM_3443SAM_3445
SAM_3446SAM_3447
SAM_3448SAM_3449
SAM_3450SAM_3451
SAM_3452SAM_3453
SAM_3454SAM_3458
SAM_3460SAM_3464
SAM_3465SAM_3466
SAM_3470SAM_3477
SAM_3478SAM_3479
SAM_3480

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.